• Home
  • Chi siamo
  • Blog
  • Contatti

Ott 10, 2020 | Case Study


Fermata Alzheimer: un social tour per spezzare l’indifferenza sulla malattia invisibile

Fermata Alzheimer:un social tour per spezzare l’indifferenza sulla malattia invisibile

Ott 10, 2020 | Case Study

“Un percorso davvero emozionante: si entra in uno spazio in cui tutto è ingrandito, la percezione è distante, ogni cosa è riconducibile al malato. È stata un’esperienza davvero interessante: ti fa capire come trattare una persona affetta da Alzheimer e di quanto la sua vita sia comunque fondamentale, nonostante la patologia”.

Alice è una ragazza giovane, avrà 25 anni, capelli rossi e un filo di trucco sugli occhi. Non sappiamo nulla di lei, solo che ha deciso di prenotare la sua esperienza a Fermata Alzheimer, il tour itinerante di Korian per sensibilizzare sulla demenza. La sua curiosità l’ha spinta a voler capire cosa prova una persona che ne soffre, come percepisce la realtà, come si approccia agli altri. Ha indossato il visore di simulazione della realtà virtuale e ha guardato il mondo attraverso gli occhi di un malato di Alzheimer: “la percezione era completamente diversa, distorta, gli oggetti erano lontani, ma fisicamente mi sentivo presente”

Questo è l’obiettivo che si è posto in primis Korian con il progetto Fermata Alzheimer: sensibilizzare più persone possibili sulla malattia invisibile, attraverso un percorso sensoriale in cui i visitatori potevano capire con i propri occhi il significato della malattia stessa. Un modo per spezzare l’indifferenza nei confronti di una malattia che colpisce 600.000 persone nel nostro Paese. 

Puntuale come lo scorso anno, il 21 settembre, giornata mondiale dell’Alzheimer, il tour è partito da Milano per proseguire per altre 10 tappe italiane. 

Il progetto di content marketing che ci ha visti protagonisti nel supporto alla comunicazione dell’evento comprendeva diverse attività. Il primo step è stata la pianificazione editoriale che prevedeva la pubblicazione di video teasing sull’evento ed i reportage fotografici post evento. Il secondo step è stata la promozione dell’iniziativa attraverso campagne ppc che avessero come obiettivo principale la generazione di iscrizioni agli eventi creati sul canale Facebook di Korian. L’obiettivo? Raggiungere più persone possibili in target con la tematica Alzheimer, invitandoli ad accedere alla landing page dedicata.

Un’ulteriore attività fondamentale è stata la “social monitoring” dei commenti: rispondere alle richieste di informazioni da parte dei visitatori e di chi volesse partecipare, ma anche un modo strategico per raccogliere esperienze di vita. 

Sono tanti i commenti che abbiamo monitorato, in particolare questo, che vogliamo condividere con voi: “Fermata Alzheimer è un’importante campagna sensibilizzare su una malattia che, nell’ultimo decennio, si è diffusa. Conoscere un nemico che lentamente spegne la mente vuol dire imparare a comportarsi nell’ambito familiare con impegno e affetto”.

Scritto da:

Federica Rossi

Copywriting & Editing

Ti potrebbero interessare